Lavoro: un bando per avvicinare i manager al mondo del digitale

manager mondo digitale

Finanziare l’adozione di Piani aziendali per lo sviluppo di competenze digitali e trasversali del management industriale: questa la missione di “Fondirigenti”,  il Fondo interprofessionale per la formazione dei dirigenti di Federmanager e Confindustria che ha recentemente emesso un bando per promuovere la diffusione della cultura digitale nel settore industriale italiano.

Il tutto con risultati davvero ottimi, se si pensa che a tale iniziativa parteciperanno più di 2mila dirigenti e quasi mille imprese, per un totale di 150mila ore di formazione manageriale.

Obiettivo principale dell’iniziativa sarà quello di favorire lo sviluppo nei futuri manager di abilità fondamentali per portare a compimento la tanto attesa trasformazione digitale. Un esigenza evidentemente molto sentita: a fronte della somma di 5 milioni di euro messa a disposizione dal Fondo, le domande di partecipazione avanzate dalle imprese hanno infatti superato i 13 milioni di euro. Il fabbisogno formativo si è ripartito in modo equo tra imprese grandi e multinazionali (50%), e pmi (suddivise in medie per il 33%, piccole per 15% e micro al 2%).

“Siamo molto soddisfatti”, ha dichiarato il presidente Fondirigenti, Carlo Poledrini, “del riscontro ottenuto da questo avviso: le aziende italiane rispondono positivamente quando vedono premiati qualità dei progetti e spinta all’innovazione. Questi due elementi sono fondamentali per far evolvere anche la manifattura tradizionale e i settori maturi. Niente finanziamenti a pioggia ma azioni mirate a sostegno di idee innovative”.

Per quanto riguarda la distribuzione geografica, sono state confermate le peculiarità del Belpaese: la maggior parte delle richieste è arrivata dalle aree più attive, con un 76% dei Piani formativi presentato in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte e Lazio.

Il Mezzogiorno non ha superato il 10% delle domande. “Un dato”, ha evidenziato Poledrini, “che conferma il trend degli Avvisi precedenti, unitamente a una difficoltà del Sud ad accedere a questo strumento di finanziamento. È ormai chiaro che le aziende italiane si muovono a diverse velocità verso il processo di digitalizzazione”.

Ha fatto poi seguito il commento del presidente di Federmanager Stefano Cuzzilla relativo al dato dimensionale delle imprese beneficiarie del finanziamento: “Industria 4.0 -ha dichiarato- ha bisogno di manager capaci di innovare i processi, i modelli aziendali e la stessa produzione: dobbiamo colmare il deficit di managerialità che danneggia le piccole aziende, in particolare le micro. A loro diciamo che non è più pensabile fare impresa in un contesto reso così competitivo dalla tecnologia senza l’apporto di competenze estremamente qualificate”.

Be the first to comment on "Lavoro: un bando per avvicinare i manager al mondo del digitale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*